Home > Terzo Valico > Lettera aperta a Marco Doria

Lettera aperta a Marco Doria

Carissimo dottor Doria,

leggiamo su un quotidiano queste sue affermazioni: “…sul tema della gronda serviva una riflessione piu’ approfondita e seria. Ci sono e sono dimostrati problemi di carattere ambientale che non sono stati valutati a dovere. Il Terzo Valico va bene perche’ sono a favore del trasporto su ferro e ritengo un collegamento veloce con Milano…”

Avremmo piacere di spiegarle le nostre considerazioni su queste tematiche:

i poteri soffocanti che, opportunamente, Lei ritiene di contrastare si esprimono in particolar modo sulla gestione delle risorse pubbliche. In particolare la quetione della gronda, al di la del rilevantissimo e pericolosissimo impatto sul sistema idrogeologico e sulla salute dei cittadini
(amianto), è un’opera controversa nella sua proposta trasportistica.

Lei avra’ certamente analizzato le risultanze del dibattito pubblico sulla gronda dove è emerso che solo una parte non significativa (20 per cento circa) del traffico verrà assorbito da questo nuovo tratto autostradale e che esistono molte opere, come il rifacimento del nodo di San Benigno che sono condivisi da tutti gli attori e che andrebbero in ogni caso anticipati. Questo non sarà e riflettiamo con preoccupazione sul rapporto costi benefici per un’opera che alla lunga incentiverà il traffico privato.

Il Terzo Valico è invece il primo lotto funzionale della linea ad alta velocità ferroviaria (TAV) che dovrebbe unire Genova a Milano (se fatta per
passeggeri) o Genova a Domodossola (se costruita per il transito delle merci). Non stiamo ad approfondire il dato ovvio che su una linea TAV o viaggiano le merci, o i passeggeri, a causa delle elevatissime sollecitazioni che una linea pensata per treni a 300 km/h (passeggeri) o 140 km/h (merci) deve sopportare. Le segnaliamo che buona parte del territorio interessato dagli scavi per il terzo valico è lo stesso che per la Gronda (Val Polcevera) in cui è presente amianto.
Da anni le associaizoni ambientaliste e i No Tav segnalano che gli ammodernamenti ai 5 valichi esistenti tra la Liguria e la Valle Padana potrebbero permettere il transito ad oltre 2 milioni di TEU e l’ammodernamento della linea per Milano potrebbe abbassare il tempo di percorrenza a circa un’ora.

In attesa di poterci confrontare con Lei su questi ed altri temi legati al futuro della nostra città, le auguriamo buon lavoro.

Rita Lavaggi
Giuseppe Gonella
Forum Per La Sinistra Europea Genova

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: