Archive

Archive for settembre 2014

Quale sinistra in Italia, in Liguria, a Genova? TSIPRAS CHI ?

Quale sinistra in Italia, in Liguria, a Genova?

Mercoledì  1 ottobre, ore 17.30
libreria FINISTERREE, p. Truogoli di Santa Brigida, Genova
Matteo PUCCIARELLI, giornalista di “Repubblica” e di “Micromega”
presenta il suo libro:  TSIPRAS CHI ? (ed. Alegre, 2014)

Tutt* sono invitat*

Organizzano:
– Altra Europa con Tsipras
gruppi coniliari comunali di:
– lista Doria
– Sinistra ecologia e libertà
– Federazione della sinistra

Matteo PUCCIARELLI (Livorno 1984). Giornalista di Repubblica, collabora con
Micromega e cura un blog su Micromega.net.
Ha scritto: Gli ultimi mohicani, una storia di Democrazia Proletaria (2011) e
L’armata di Grillo, radiografia del Movimento 5 stelle (2012).

Gronda, Doria depone le armi contro l’opera e i Democratici

nogronda

Gronda, Doria depone le armi contro l’opera e i Democratici
Non ha espresso dubbi sulla sua utilità né caldeggiato la sua costruzione per lotti

Categorie:Gronda, Rassegna stampa Tag:

Notifica di rumore notturno in via Laviosa causato soprattutto dalle navi portacontainer

vteIn via Laviosa, Pegli ovest, notifico il rumore intenso e persistente, (eterno e rumoroso frigorifero in funzione) che proviene dal porto PSA Voltri-Pra’ da una o più navi. Appena arrivato a casa,da fuori zona, mezzanotte passata, sembra di essere in una fabbrica a mezzogiorno ( no di certo durante la pausa). Tonfi, battiti di container ed un eterno rumore di fondo dato dalle navi, costante dai 57 dBA in su. Il rumore di fondo in zona, via Laviosa, senza navi o con navi poco rumorose ( NYK VIRGO) è di circa 44 dbA, cioè ora si sente continuativamente un rumore di fondo venti volte più intenso del solito. Le navi di questa sera in Porto Pra’ sono MAERSK SHEERNESS V- VI modulo, COLOMBO EXPRESS IV – V modulo IREM KALKAVAN II modulo e tra di loro ci sono le ammazzasonno che ben bene contribuiscono al degrado ambientale di Genova ponente . Chiedo alla Capitaneria di adoperarsi al fine di verificare che i comandanti delle navi ottemperino le disposizioni emanate dalla Capitaneria stessa inerenti il rumore e chiedo che possibilmente vigili sui rumori di movimentazione di terra che a volte sono notevolmente più intensi, frequenti e quindi fastidiosi rispetto ad altre volte.
Ringrazio ing Claudio Seccia

Si sono rivelate incompatibili con la popolazione che abita vicino al porto zona Pegli Ovest, Pegli Lido, Pra’ (di solito, grazie alla distanza, si sentono poco le navi rumorose che ormeggiando nei primi due moduli vanno a disturbare maggiormente Pra’ e soprattutto Palmaro ,) la OOCL TIANJN e/o SEASPAN NINGBO ,HUNDAY BRAVE ,COSCO EUROPE , BF CATANIA e/o MSC ALICANTE,MAERSK TAIKUNG ,MAERSK TANJIONG,MAERSK TUKANG ,ARCHIMEDIS,COSCO AFRICA,MAERSk TAURUS ,MSC VIGO, ( sono possibili sviste) Leggi tutto…

Acqua: profitti gestori mai così alti, violata la legge

acquadollaroGentile Signor/a,

ci permettiamo di segnalarle alcuni fatti poco noti al grande pubblico:

1. nel 2013 i profitti dei gestori del servizio idrico genovese hanno segnato un record assoluto: oltre 23 milioni di utili netti! E la semestrale di Iren SpA presenta risultati, per il ramo idrico, in ulteriore crescita. L’Autorità per l’Energia e il Gas asserisce che il nuovo metodo tariffario si propone solo di coprire i costi del servizio, rispettando la legge attualmente in vigore per effetto del voto referendario: ma allora da dove vengono questi profitti, in crescita di anno in anno dal 2010 ? I dati presi dai bilanci delle società di gestione e da documenti dell’ATO indicano due fattori concomitanti: tariffe ben più favorevoli al gestore della precedente; caduta o ristagno degli investimenti;

2. i maggiore gestore, Mediterranea delle Acque (Gruppo Iren) neglio ultimi 4 anni ha distribuito come dividendi 20 milioni in più degli utili , attingendo alle riserve. Perché gli azionisti di MdA hanno preteso ciò? Mostreremo come gli azionisti di Mda hanno necessità dei dividendi, perché con essi pagano gli interessi dei prestiti accesi per comprare la stessa MdA, oppure per creare la ragnatela societaria improduttiva che l’avvolge. Noi cittadini utenti paghiamo tariffe sempre più alte per permettere ad altri soggetti di comprare le nostre proprietà, e per centralizzare il potere decisionale attraverso piramidi societarie che moltiplicano i costi improduttivi, ma sono necessarie all’organizzazione e agli equilibri interni all’oligarchia partitico-finanziaria;

3. la caduta delle aziende locali del gas, dell’acqua, dell’elettricità, del trasporto pubblico in mano a società finanziarie (come Iren, per esempio) precedette il Grande Crollo del 1929 e la successiva Depressione, che fu superata solo con la seconda guerra mondiale.

4. LA PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE DI INIZIATIVA POPOLARE, per la quale cominceremo la raccolta delle 5.000 firme necessarie entro questo mese, si propone appunto di attuare la legge vigente, necessariamente entro i limiti delle normative nazionali ed europee.

Se la proposta di legge sara’ accolta dal consiglio regionale, in liguria realizzeremo un servizio idrico “pubblico”, cioe’ senza fini di lucro, rispettoso dell’ambiente, efficiente nell’uso delle risorse.

Tutto questo e altro ancora è discusso e documentato nel documento allegato: IL SERVIZIO IDRICO GENOVESE NELLE MANI DI IREN SPA (e dei partiti politici). UNA COMMEDIA/TRAGEDIA IN TRE ATTI.

Genova, 10 settembre 2014

Comitato Acqua Bene Comune – Genova
(membro di Forum Italiano dei Movimenti per l’acqua e Forum dei Beni Comuni – Genova)

APPELLO ALLA SOCIETA’ SOCIALE, CIVILE, POLITICA PER UN’ALTRA LIGURIA

APPELLO ALLA SOCIETA’ SOCIALE, CIVILE, POLITICA PER UN’ALTRA LIGURIA

Si moltiplicano le iniziative in vista delle elezioni regionali della primavera prossima. A questo proposito ribadiamo la nostra intenzione di proseguire il percorso iniziato con la lista l’Altra Europa con Tsipras alle elezioni europee, autonoma da centro destra e centro sinistra.
Un percorso, che intende mobilitare il popolo sparso della sinistra per un reale cambiamento.
Sabato 6 settembre 2014 ci siamo riuniti in molti per elaborare un programma in vista delle elezioni regionali.
Alcuni punti significativi hanno trovato unanime condivisione: rilancio dei servizi pubblici (Scuola, Sanità, Cultura, Servizio Idrico, Rifiuti, Trasporti) contro le privatizzazioni, salvaguardia del territorio e lotta alle grandi opere, sviluppo del lavoro e dell’ambiente non subordinato ai poteri forti e alla finanza e in difesa dello Statuto dei Lavoratori, democrazia e partecipazione, con la piena applicazione della Costituzione Italiana, sottoposta a gravi attacchi.
E’ su questi obiettivi che chiediamo a tutto il mondo sociale, sindacale, politico di mobilitarsi.
L’appuntamento e’ per Venerdi 26 settembre 2014 dalle ore 1800 alle 2200 presso il Circolo Cap di via Albertazzi (e’ previsto rinfresco)

Per informazioni:
Danilo Zannoni 3291874627 Simonetta Astigiano 3311145892
https://www.facebook.com/pages/LAltra-Europa-con-Tsipras-Liguria/575584812517076?fref=ts
genovaxtsipras@gmail.com

Lunedi verso il forum sociale di Tunisi

Lunedi 15 settembre alle 17.30 presso la bouvette di palazzo Tursi (Genova, via Garibaldi), Incontro in vista del Forum Sociale Mondiale di Tunisi (24-28 marzo 2015). Stiamo lavorando per organizzare eventi e agevolare la partecipazione.

Marianna Pederzolli e Antonio Bruno

Marco Doria si esprima sul caso D’Alema

Mi sarei aspettato dal Sindaco di Genova Marco Doria una qualche presa di posizione, in relazione all’iscrizione sul registro degli indagati di Pietro D’Alema, direttore generale di Amiu, per truffa, peculato e abuso di ufficio.
Pietro D’Alema è anche indagato nell’ambito dell’inchiesta avviata dalla procura di Genova sullo sversamento nel rio Cassinelle e Chiaravagna di percolato stoccato in vasche nella discarica di Scarpino.

Marco Doria ha vinto le primarie, e poi le elezioni del 2012, anche perchè una parte della città ha percepito la sua candidatura come una moralizzazione della politica, oltre che un’occasione di trasparenza e partecipazione.
Lasciamo stare la partecipazione che non si è proprio vista; mi attendo dal nostro Sindaco un intervento.

Ovviamente il dottor D’Alema e’ innocente fino a prova contraria e mi auguro possa dimostrare la propria estraneita’ alle accuse, ma se un pubblico dipendente e’ coinvolto in indagini cosi’ delicate forse sarebbe opportuna una sospensione cautelativa.
Su questo argomento ho proposto un’inetrrogazione rapida nel consiglio comunale di quest’oggi

Antonio Bruno
capogruppo Federazione Sinistra Comune di Genova

Categorie:Comunicati stampa Tag:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: