Home > Ambiente > E’ difficile riparlare di alluvioni a Genova

E’ difficile riparlare di alluvioni a Genova

antoniobrunoE’ difficile riparlare di alluvioni a Genova.

Il rischio e’ quello di stufarsi di ripetere analisi e proposte che non sono riusciti a imporsi, sia nelle stenze del potere, che nella comunità politica, ancor meno tra la gente.
Gli eventi alluvionali stanno succedendosi con frequenza sempre maggiore. I loro effetti sono amplificati dalle scelte urbanistiche speculative e cementificatorie. Non esiste una cultura e una politica di prevenzione e di gestione del rischio.
L’alluvione del 1970 colpi’ pesanetemente con decine di vittime Voltri e la Val Bisagno.
A Voltri sono stati effettuati interventi di sistemazione idrogeologica sull’intero bacino del torrente Leira, che fino ad oggi hanno minimizzato le varie “bombe d’acqua”.
In Val Bisagno erano stati proposti interventi di risanamento delle colline, la costruzione di “bacini di laminazione” (piccole dighe con il compito di rallentare l’immissione di acqua dagli affluenti del Bisagno per minimizzare la velocita’ della piena).
Indispensabile lo scoperchiamento della copertura di via Brigate Partigiane, in alternativa la soluzione di rendere piu’ sottile l’attuale copertura.
A meta’ degli anni ottanta l’allora presidente del Consiglio Ciriaco De Mita (eletto a Genova) propose un deviatore del torrente Bisagno in modo da poter valorizzare urbanisticamente l’alveo.
All’inizio degli anni novanta, in occasione della celebrazione della Conquista dell’America, venne approvato a maggioranza dal Consiglio Comunale di Genova il deviatore del torrente Fereggiano, opera bloccata successivamente dalla magistratura.
Queste “medie” opere resero (nella testa dei poteri forti) non piu’ perseguibili il rimboschimento e i bacini di laminazione.
La tutela del territorio venne spostata dalla manutenzione puntuale all’attesa (messianica) dell’opera idraulica che avrebbe risolto il problema e consentito anche alcune valorizzazioni urbanistiche.
Per quanto riguarda il Fereggiano, perfino all’inizio di questo ciclo amministrativo, venne bocciata la proposta di allargare la tombinatura del torrente sotto via Monticelli e di rettificare la sua immissione nell’alveo del Bisagno (tanto si sarebbe fatto lo scolmatore).
Per quanto riguarda i lavori di via Brigate Partigiane, c’e’ da dire che il contenzioso che oppone alcune aziende agli enti davanti al TAR non e’ oggetto di alcuna sospensiva. L’esistenza stessa del contenzioso blocca le Amministrazioni, cosi’ solerti, invece di fronte ad analoghi contenziosi proposti da ambientalisti e comitati.
Nei mesi scorsi la Regione Liguria ha emesso una Valutazione Ambientale Strategica sul Piano Urbanistico Comunale che chiedeva, tra l’altro, di implementare piani di emergenza e di bloccare l’espansione urbanistica nelle aree a rischio.
Non vi racconto la fatica di fronte a buona parte delle forze politiche e della dirigenza che bollavano questa posizione come invito a deportare migliaia di persone.
Intanto si fatica a introdurre nel PUC l’obbligo a diminuire l’impermeabilizzazione del territorio quando si fa un nuovo intervento, specie nei Distretti di Trasformazione.
Il disastro della gestione dell’emergenza e’ correlato alla trasformazione della pubblica amministrazione in un organo burocratico e tecnocratico che deve gestire la politica del revisione della spesa.
La diminuzione dei trasferimenti, le politiche striscianti di privatizzazione, la sostituzione del buon senso con modelli matematici (non sempre adeguati) causano tutto quello che viviamo in queste ore.

Antonio Bruno
capogruppo Federazione Sinistra Comune di Genova

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: