Home > Ambiente, Comunicati stampa > La Gronda: tutti gli scempi del progetto ufficiale

La Gronda: tutti gli scempi del progetto ufficiale

nogronda

Sabato 29 novembre 2014 h 17.30
Circolo Prc Valpolcevera
Via Rivarolo 60r

Riprende la mobilitazione contro la Gronda Autostradale di Ponente, nuovo tratto autostradale che bypasserebbe Genova da Est a Ovest della lunghezza di circa 30 chilometri dal costo presunto di oltre 3,3 miliardi di euro, pagabili con l’innalzamento dei pedaggi autostradali.
Presentare una delibera che, con la scusa della tutela degli abitanti interferiti, da mandato alla Giunta di approvare il progetto definitivo nella Conferenza dei Servizi del 15 dicembre, dopo un mese in cui si sono verificate TRE alluvioni e’ una provocazione.
Molte sono le  perplessita’ trasportistiche per un’opera pensata per dare una risposta all’attraversamento del nodo genovese (quando, invece, la maggior parte del traffico autostradale è interno al nodo stesso) e sottovalutazione del  rischio sanitario indotto dallo scavo di rocce amiantifere, dell’inquinamento acustico e ambientale;
La proposta di Gronda Autostradale preoccupa per la sottovalutazione dei pericoli idrogeologici insiti nel progetto.
In particolare per quanto riguarda restringimenti di alvei di torrenti e occupazioni di parte degli stessi:
Slurrydotto per portare lo smarino verso il porto di Sampierdarena: lo slurrydotto è previsto correre nel greto del Polcevera per 6,5 km sostenuto da circa 540 pali posti a 3 metri dalla sponda destra del Polcevera.
Tombinamenti rii, che per aggirare il divieto di tombinamento previsto dalla normativa sono chiamati “attraversamenti”: rio Lavino in Val Varenna di 38 metri; rio Rovena, Genova- Est  di 56 m; rio Senza Nome, Galleria Voltri 83 m; rio Ronco, Bolzaneto 134 m; rio Senza Nome, Galleria Borgonuovo (Voltri) di 81 m; rio Senza Nome, Galleria Morego 23 m
Piloni in alveo: torrente Secca Sud e Leira Ovest
Si ritiene opportuna almeno una sospensiva dell’iter della Conferenza dei Servizi, al fine di pervenire a una  Moratoria delle Opere impattanti, aggiornando studi e pareri alla luce dei recenti e repentini cambiamenti climatici.

Si allega manifesto dell’iniziativa.

antonio bruno
capogruppo Federazione Sinistra Comune di Genova

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: