Home > Comunicati stampa, Gronda, Terzo Valico > Amianto nell’appennino: occasione per cancellare Terzo Valico e Gronda

Amianto nell’appennino: occasione per cancellare Terzo Valico e Gronda

antonioterzovalicoLa notizia secondo cui i costi per la realizzazione della linea ad alta velocita’ ferroviaria Fegino – Arquata rischiano di diventare 50 volte superiori a quanto calcolato in progetto (6,2 miliardi di euro, tanto quanto la ricostruzione della città di Gaza) dovrebbero indurre la classe politica e l’opinione pubblica a un netto cambio di rotta. Il motivo è che almeno un milione di terre da scavo dovrebbe contenere alte percentuali di materiale cancerogeno da estrarre con molte cautele e da stoccare in Germania.
Era noto a tutti coloro in grado di leggere le carte geologiche delle Regioni Liguria e Piemonte per accorgersi che il tracciato attraversa montagne ricche di amianto.
E’ sperabile che il Ministero dell’Ambiente non subisca forti pressioni politiche per “mettere la mordacchia” all’Arpal. Sarebbe opportuno che enti locali e governo diventassero ragionevoli e abbandonassero il progetto del Terzo Valico, impegnando i soldi residui (piu’ di 4 miliardi di euro) nell’ammodernamento dell’intera rete ferroviaria del nord ovest.
Altra riflessione dovrebbe essere fatta sulla Gronda autostradale, anche essa attraversa gli stessi tipi di roccia attraversati dal terzo valico.

Antonio Bruno

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: