Archivio

Archive for the ‘Irs’ Category

Irs crollo e allagamenti in via G.B. D’Albertis del 15/9/2016

Oggetto: Crollo e allagamenti in via G.B. D’Albertis del 15/9/2016

Il sottoscritto consigliere,

premesso che

All’alba del 15 settembre, intorno alle 5.30 in via G.B. d’Albertis, a Genova San Fruttuoso, all’altezza del civico 13, a causa delle forti piogge si è verificata la rottura di un tubo della fognatura delle acque bianche che insiste su Via Bozzano.

La stampa locale riporta che tale rottura ha provocato l’allagamento di un locale e la spinta dell’acqua ha provocato il crollo di una tramezza con conseguente riversamento dell’acqua negli appartamenti a livello terra.

L’evento ha interessato quattro appartamenti del civico 13 che sono stati evacuati, portando in salvo gli inquilini. Otto persone dovranno dormire fuori casa e hanno denunciato: «Avevamo già segnalato il pericolo» All’interno del locale si è stimato sia entrato un metro d’acqua. L’adiacente ponte è diventato pericolante ed ha obbligato la chiusura del tratto di strada in uscita da via Bozzano;

considerato che

Questo è l’ennesimo evento incidentale prodotto da un’edificazione fatta senza rispetto della precarietà del territorio, delle condizioni idrogeologiche e che ha modificato il naturale effluvio delle acque, cancellando l’evidenza storica di rivi e rigagnoli. Questa attività costruttiva e di cambiamento idrogeologico non ha peraltro prodotto mappature esaustive dei rivi tombinati.

Nel sottosuolo della città scorrono 107 rivi tombinati censiti sui quali si è costruito di tutto. Altri rivi non sono stati tuttora censiti. In questa precarietà territoriale ogni acquazzone può generare eventi dannosi.

Già in passato i cittadini di San Fruttuoso hanno segnalato alle autorità competenti la pericolosità di queste situazioni. Anche in occasione delle rimostranze per la ventilata costruzione di un silo nell’area di Bosco Pelato, i cittadini hanno evidenziato l’esistenza di rivi dei quali è ignoto il percorso sotterraneo.

Le mappe delle reti fognarie comunali riportano una grossa tubatura che parte dalla Scuola di piazza Solari e prosegue al centro della Via G.B. d’Albertis raccogliendo altre tubazioni provenienti dal lato monte in relazione alla quale, considerato il grosso flusso che dovrebbe defluire nella medesima, si può dedurre che essa raccolga gran parte delle acque del versante che parte dalla Madonna del Monte e va verso la piazza Solari. Diversamente, le mappe non riportano in maniera completa l’evidenza dei flussi di acqua che vanno a confluire in tale tubatura.

Emerge la necessità di non aggravare ulteriormente il precario equilibrio idrogeologico, in particolare dei versanti che interessano l’alveo del Bisagno e suoi affluenti, con nuova edificazione di qualsiasi tipo sia pubblica che privata.

Interroga la S.V. per conoscere se non sia più rimandabile un censimento esaustivo dei rivi tombinati ed un conseguente aggiornamento delle mappe fognarie.

Antonio Bruno

Annunci
Categorie:Irs

Irs su frana in via Ovada

Categorie:Irs Tag:

Irs Borzoli

borzoliIl Sottoscritto Consigliere,

premesso che in relazione ai tragici avvenimenti che hanno coinvolto la popolazione di Borzoli, dovuti a incidenti, anche mortali, avvenuti nella viabilità della zona, l’Amministrazione Comunale assicura che  la galleria di collegamento Casello Aeroporto – Borzoli sarà terminata entro la fine del 2015;

considerato che tale collegamento, pur inserito all’interno di un’opera (collegamento ad alta velocità ferroviaria Fegino – Tortona) fortemente contestata dal punto di vista trasportistico, per la tutela della salute e l’integrita’ del territorio, è accettato dal territorio perche’ consente di sgravare l’abitato di Fegino e di Borzoli dal transito di TIR che costituiscono un pericolo costante;

visto, pero’, che la delibera di Giunta Comunale 37/2015 del l5 marzo 2015 “INFRASTRUTTURE FERROVIARIE STRATEGICHE DEFINITE DALLA LEGGE OBIETTIVO N° 443/01. TRATTA A.V./A.C. MILANO-GENOVA TERZO VALICO DEI GIOVI. APPROVAZIONE DELLA CONVENZIONE TRA COMUNE DI GENOVA E CONSORZIO COCIV, IN PROPRIO E IN RAPPRESENTANZA DI RFI, PER LA REGOLAMENTAZIONE DEI LAVORI INTERFERENTI CON LA VIABILITA’ DI COMPETENZA COMUNALE” prevede un cronoprogramma in cui la “Nuova viabilità tratta via Borzoli-via Erzelli (Escluse Gall Naturali e Imbocchi – Include tratto Derrick GASB) risulterebbe conclusa nel gennaio 2016″, ma la “Nuova Viabilità tratta via Borzoli-via Erzelli (NV01) – AREA DERRICK verrebbe terminata il 1 ottobre 2017″:

interroga la S.V. per conoscere quale sia effettivamente la realta’ e se le date previste prevedano il  possesso e la piena disponibilità del comune, oppure si riferiscano esclusivamente alla conclusione dei lavori che dovranno essere poi collaudati.

antonio bruno
consigliere comunale Genova
Forum Sinistra Europea – FdS
http://www.altraliguria.it
benincomune.weebly.com

Nota su irs parcheggio via Cadighiara

parcehggio via cadighiaraRicevo questa risposta a mia interrogazione sul parcheggio di via Cadighiara con cui chiedevo di valutare la sospensione dei lavori, visti i recenti eventi alluvionali
La risposta ripercorre puntualmente l’iter, ma non risponde (se non implicitamente) al quesito.
In buona sostanza l’amministrazione sembra trascurare l’opportunità di ottenere ulteriori approfondimenti, visti i recenti eventi climatici che determinano la necessità di rivedere anche le approvazioni già intervenute.
Me ne dolgo.
Mi chiedo anche se il parere della Provincia di conferma del precedente parere del 2011, sia ancora da ritenersi valido visto che l’approvazione è subordinata alla condizione che il progetto non abbia subito modifiche rispetto a quello presentato in Conferenza dei Servizi. ( vedi nota prot. 124693 del 25/10/2011 della Direz.gen pianif e di bacino..)

Mentre, il progetto di parcheggio ha subito e sta subendo ancora in questi giorni importanti modifiche che non necessariamente ed indiscutibilmente possono essere qualificate come migliorative rispetto all’originario progetto valutato con la nota di cui sopra.

antonio bruno
capogruppo Federazione Sinistra Comune di Genova

Irs su Parcheggio via Cadighiara

Genova, 28 ottobre 2014

Prot. RS 2014 301

Al Sig. Sindaco

Interrogazione a risposta scritta.

parcehggio via cadighiaraIl sottoscritto Consigliere,

venuto a conoscenza dello sbancamento propedeutico alla realizzazione di oltre 200 posti auto in via Cadighiara, di cui si allega foto;

tenuto conto che durante l’evento alluvionale dello scorso 9 ottobre ci sono stati gravi danni in via Pontetti e via Chighizola, dove parecchie macchine e moto sono state trascinate per decine di metri, quasi ovunque il manto asfaltato è stato danneggiato dalla forza dell’acqua e dai detriti, con crepe e buche sorte dappertutto;

interroga la S.V.

per conoscere, anche alla luce delle mutate condizioni climatiche e fragilità idorgeologiche del territorio, se non sia opportuno sospendere qualunque intervento di impermeabilizzazione del terreno, al fine di evitare pesanti danni a persone e cose e responsabilità di diversa natura

Il Capogruppo

Antonio Bruno

Sull’inquinamento acustico VTE; risposta dell’assessore Garotta

vte3L’Assessore Valeria Garotta risponde a una mia interrogazione sull’inquinamento acustico generato dal VTE con una articolata nota (che allego).
Voglio soffermarmi particolarmente sulla parte relativa al posizionamento di una centralina per il monitoraggio acustico, situata all’interno del VTE che ha dimostrato il rispetto dei limiti assoluti di rumorosita’ sia in orario diurno che notturno.
La centralina e’ posizionata su un carro ponte, mi risulta, all’interno del VTE, mentre i “disagi” sono segnalati nelle zone di Palmaro, Pra e Pegli Lido, con particolare riferimento alle zone “alte”.
Ora, mentre l’area del VTE e’ sottoposta a una zonizzazione acustica “area industriale”, le aree da cui provengono le segnalzioni di forti disagi sono caratterizzate da altre zonizzazioni.
In particolare questi quartieri sono caratterizzati da una classe (la terza) in cui i limiti diurni non devono superare i 60 dB, mentre i notturni non devono superare i 55 dB.
Invece i limiti permessi di rumore all’interno delle aree prevalentemente industriali è di rispettivamente 60 (diurno) 70 (notturno) dB.
Chiedo pertanto di attivarsi perche’ vengano installate centaline laddove sono lamentati i piu’ forti disagi, in modo da verirficare l’ottemperanza delle leggi.
In ultimo, chiederei di attivarsi verso l’Autorita’ Portuale perche’ acceleri le iniziative per l’elettrificazione dei moli del VTE e, ovviamente, escluda dall’attracco le navi che non potessero ricevere energia da terra.

Antonio Bruno
capogruppo Federazione Sinistra Comune di Genova

Irs Nuovo Galliera

Interrogazione a risposta scritta su partecipazione convegno Evento Formativo Residenziale Il Nuovo Galliera

Scarica documento

Categorie:Irs
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: